Progetti

ACQUA

SALUTE

FORMAZIONE


SOSTEGNO

SOCIALE

Madagascar: il paese

    E' la quarta isola del mondo. Situata ad est del Monzambico nell'oceano Pacifico.

Superfice: 587.040Km²
Abitanti:16.500.000
Densità : 27 ab/Km²
Capitale: Antananarivo
Religioni: Animista 52%, Cattolica 23%, Protest. 18%, Musulmani 7%
Governo: Repubb. presid.

70% sotto la soglia di povertà
48% tasso di malnutrizione cronica
50% dei bambini sotto i 3 anni soffre di ritardi nella crescita
il 50% della popolazione non ha accesso al servizio sanitario

  • età media 18,24 
  • aspettativa di vita 62 anni 
  • 44,45%  ha meno di 15 anni
  • fertilità 5,24 bambini/donna
Preventorio Ifatsy

Descrizione del progetto

Località: Ifatsy, località a 20 Km dal villaggio Vohipeno sud-est (provincia di Fianarantsoa)
Settore: assistenza socio-sanitaria
Beneficiari: i bambini della popolazione di circa 500.000 persone in un raggio di 50 km da Vohipeno.
Obiettivo generale: assistenza sociale e sanitaria per i bambini con problemi di denutrizione o di salute.
Obiettivo specifici: miglioramento delle condizioni di alloggiamento,igiene e salute dei bambini del Centro
Partners locali: i Padri Gesuiti missionari in Madagascar, le suore dell'ordine Ospedaliero della Misericordia, i responsabili scolastici locali.

Altri enti:
Responsabile locale: Padre Cento, Suor Lea
Responsabile progetto: Rosella Fiore

Risultati attesi: minori malattie tra i bambini ed un migliore recupero dello sviluppo

Descrizione della realtà

Struttura che accoglie bambini tra i 2 e i 10 anni, in condizioni di denutrizione e malattia
Vohipeno è una città di circa 4000 abitanti, caratteristicamente africana. la zona è tropicale, a qualche chilometro dal mare.
L'economia della regione, fortemente sottosviluppata, è agricola con coltivazione di riso, banane e raccolta della frutta.
L'acqua, abbondante in tutta la zona,è un problema in quanto, non trattata è un importante veicolo di patologie.
E' una zona malarica. L'assistenza sanitaria è inesistente.

Padre Cento, in Madagascar dal 1954, vista la drammatica situazione della zona, chiese a Suor Lea di far qualcosa per i bambini che le madri portavano in condizioni estreme. Su 100 bambini pesati solo due raggiungevano un peso normale!
Iniziarono quindi ad accoglierli in capanne, a curarli e soprattutto a nutrirli.

Il numero poi è cresciuto e si sono un po' organizzati con 3-4  "maestre" che attualmente accudiscono circa 200 bambini di cui 50-60 restano anche di notte: sono tutti con un'età compresa tra i 4 anni e l'età scolare. Mediamente vengono tenuti per circa due o tre anni poi quelli che hanno famiglia rientrano.
La seconda attività del Preventorio è la mensa scolastica per i bambini bisognosi della scuola elementare adiacente, per garantire almeno un pasto.
L'assistenza sanitaria è fornita da Suor Lea, infermiera, che quando vede un bambino febbricitante o con problemi se lo porta per un po' in ospedale.

 

Criticità

Marzo 2006: alloggiamento ed igiene dei bambini residenziali.
Scarsità di risorse economiche per la gestione dei bambini e per la mensa.
L'attuale struttura è fatiscente ed insufficiente. I bambini sono sporchi ma non hanno locali dove lavarsi. Non c'è la possibilità d'isolare i malati. L'assistenza attuale è per la sopravvivenza.
Marzo 2009: le problematiche dell'alloggiamento e delle condizioni igieniche sono state superate.
Il problema della scarsità di risorse resta aggravato dall'aumentato numero dei bambini assistiti.
Si consuma 1 tonnellata al mese di riso

Interventi

Nuove casette in muratura sono state costruite anche con i nostri aiuti. Una mensa, infermeria, dormitorio e ricreazione. Manca ancora l'acqua potabile come necessita primaria

Sostenere finanziariamente l'attività del preventorio e garantire l'assistenza sanitaria periodica preventiva dei bambini con l'invio di medici e specialisti.
La sua sostenibilità si basa sulla semplicità delle strutture da realizzare, che non fanno prevedere costi di gestione importanti, e sulla presenza di personale missionario itali-malgascio.

Sostenibilità

Partecipa al progetto con una donazione per il mantenimento di un bambino: 30 € al mese

Per donazioni: Intesa San Paolo c/c AIUTARE NEL MONDO ONLUS
Cod. Iban: IT 08 M 03069 01001 100000061256

Contattaci!

 

INFORMATIVA: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Sostieni i progetti



c/c ANEMON Onlus IT 45 B033 5901 6001 00000115537
Copyright © 2018 Anemon-Onlus. Tutti i diritti riservati - Cod. Fis. 97668720010 - Informativa privacy -  polarolo.it , Paolo Platter
RocketTheme Joomla Templates